Sant`Antonio in città e in campagna

Celebrazione del Santo

Sant'Antonio in citt e in campagna

Il 17 Gennaio 2012 - Sant`Antonio in città e in campagna

 

Il Santo Abate, che si ritirò a vita eremitica nel deserto, fu scelto dagli abitanti delle campagne quale protettore delle loro bestie e fu allora che accanto alla figura di Sant’Antonio comparve il porcellino rosa, simbolo di salute e di prosperità. Presente in ogni stalla nell’atto di benedire il bestiame, la sua immagine proteggeva il benessere degli animali della corte. 
Questa figura così significativa per la cultura e la religiosità contadina è, ancora oggi, parte integrante dell’immaginario collettivo e viene celebrata anche quest’anno attraverso numerose iniziative promosse dal Consorzio agrituristico mantovano. 
Sono molti, infatti, gli agriturismi che propongono appuntamenti gastronomici dedicati alla carne di maiale, cucinata nelle innumerevoli proposte che caratterizzano la tradizione gastronomica mantovana:

 


Nei mercati contadini della provincia sarà esposta una statua di Sant’Antonio proveniente da una collezione privata di Piubega, che è stata recentemente restaurata grazie al Consorzio agrituristico mantovano. E’ stata così riportata all’antico splendore una importante testimonianza della devozione popolare che tuttora conserva una forte valenza simbolica. L’esposizione avverrà a Mantova, sul Lungorio, sabato 14 e a Porto Mantovano domenica 15
In particolare, domenica 15 alle ore 10.30, a Porto Mantovano, in Piazza della Resistenza, avverrà la benedizione solenne della statua ad opera della Parrocchia di Bancole. Tutti coloro che vorranno portare anche i propri animali per la benedizione saranno i benvenuti.
Sabato 14 al mercato Contadino di Ostiglia tornano i Percorsi di educazione al gusto, con Stefano Basile. Mercoledì 18, al mercato contadino di Viadanail complesso bandistico di Canneto sull’Oglio propone una sfilata con repertorio classico per inaugurare il ciclo di attività culturali in programma per l’anno nuovo. Stesso spettacolo si ripeterà anche il giorno successivo, giovedì 19, al mercato contadino di Castiglione delle Stiviere.

 

Il 18 Gennaio 2012 - Sant’Antonio celebrato al mercato contadino di Viadana

Il 2012 si apre con il primo degli appuntamenti che il Consorzio agrituristico mantovano, nell’ambito del progetto Gal Oglio Po mantovano relativo al PSR 2007-2013, ha posto in calendario anche nel nuovo anno per valorizzare le risorse di turismo rurale a Viadana e per promuovere il grande patrimonio culturale delle nostre campagne. 


Sant’Antonio, infatti, si pone come figura fondamentale del calendario agricolo, da sempre festeggiata nelle campagne e nelle famiglie contadine per il suo grande potere protettivo.

Il Santo Abate, che si ritirò a vita eremitica nel deserto, fu scelto dagli abitanti delle campagne quale protettore delle loro bestie e fu allora che accanto alla figura di Sant’Antonio comparve il porcellino rosa, simbolo di salute e di prosperità.

Presente in ogni stalla nell’atto di benedire il bestiame, la sua immagine proteggeva il benessere degli animali della corte. 


Questa figura così significativa per la cultura e la religiosità contadina è, ancora oggi, parte integrante dell’immaginario collettivo e viene celebrata anche quest’anno attraverso l’evento al mercato contadino di Viadanamercoledì 18 dicembre 2012, che vedrà il Complesso bandistico di Canneto sull’Oglio proporre una sfilata con repertorio classico per inaugurare il ciclo di attività culturali in programma per l’anno nuovo e per ricordare la figura del santo eremita. Ancora una volta al mercato contadino si fa cultura tenendo vive le tradizioni che appartengono da millenni al nostro territorio.

  • La banda fieristica a Viadana

Manifestazioni