A

Domenica 2 febbraio a Castel Goffredo presenti anche 6 aziende con prodotti contadini

Domenica 2 febbraio  a CastelGoffredo, nell’ambito della manifestazione “Libri sotto i portici” durante la mattinata, dalle 8 alle 13.00 saranno presenti anche alcune aziende del mercato contadino organizzato dal Consorzio Agrituristico Mantovano.

In particolare si potrà trovare

Azienda agricola Bugno Martino di San Benedetto Po - VINO

Una piccola azienda agricola a conduzione familiare è l’azienda agricola Bugno Martino che prende il nome dall’antica frazione di San Benedetto Po (Mantova) dove sorgono i vigneti. Nelle terre dell’Oltrepò Mantovano, patria del Lambrusco Mantovano, vino rosso frizzante dal carattere brioso e conviviale.

Salamino, Ancellotta, Grappello Ruberti sono le varietà di Lambrusco coltivate in azienda. 9  ettari di vigneto biologico con basse rese in campagna, potatura selettiva Simonit&Sirch, selezione dei grappoli migliori. L’intervento in cantina è limitato allo stretto necessario per non alterare l’essenza profonda di quanto viene prodotto in vigna. L’uva viene assecondata nella sua trasformazione mantenendo le caratteristiche dell’annata, cogliendo la sua personalità e la sua struttura. 

Cianballà, Rosso Matilda, Essentia e Maso sono i vini.

Agricola Pana di Luca Panatero  - Casalromano – LUMACHE E ZAFFERANO

Il sistema di allevamento delle lumache utilizzato nell’azienda agricola Pana è all’aperto ed è definito “a ciclo naturale completo”, il quale ricrea l’habitat rurale in sintonia con la vita del mollusco.

La vegetazione, le insalate e gli ortaggi coltivati in loco, come il ravizzone, il cavolo, la bietola, il radicchio, la colza, il girasole, la verza, le zucchine, le carote, costituiscono l’alimentazione e il riparo delle chiocciole, evitando così l’apporto di mangimi e sfarinati industriali così che la carne risulti  più tenera in fase di cottura. La qualità di lumache allevate è la Helix Aspersa, chiamata volgarmente Zigrinata o Maruzza.

La coltivazione dello zafferano avviene nel suggestivo contesto di Brione, una piccola comunità montana che si affaccia tra la Val Trompia e la Franciacorta. Qui viene coltivato in campi ricchi di sostanze nutritive, grazie all’humus del sottobosco formatosi negli anni.

La pendenza dei terreni pedemontani, nonostante aumenti notevolmente la fatica del lavoro, diventa alleata nel prevenire il ristagno dell’acqua, la quale comprometterebbe la qualità dei bulbi. Per ottenere un grammo di puri pistilli di zafferano è necessario raccogliere, sfiorire ed essiccare circa 150 fiori!

L’azienda agricola Capriss – Piacenza – FORMAGGI DI CAPRA

Due lauree in economia e commercio e in giurisprudenza, una carriera avviata in uno studio di commercialisti, 36 anni, vita frenetica a Milano. E poi, 3 anni fa, su consiglio di un amico, molla tutto e va in Francia a comprare le capre per mettere su un’azienda agricola. Parliamo di Filippo di Nicolò.

Parte con due suoi ex colleghi, diventati suoi soci e torna indietro con 60 capre.

Ha ristrutturato una vecchia stalla di famiglia ad Alseno, nel piacentino e ha creato l’azienda agricola Capriss. 200 animali, un centinaio di kg di formaggio di capra prodotto alla settimana a latte crudo, infatti, il latte non viene pastorizzato, così che questi mantengono il sapore, i profumi e le qualità nutrizionali del latte appena munto.

All’inizio si vendeva solo il latte, poi una volta aperto il caseificio con l’aiuto di alcuni frati della zona è partita l’attività. Nel weekend si fa vendita diretta nello spaccio aziendale dove si possono trovare ricotta, primo sale, caprino, caciotte, gorgonzola, stracchino  e il “black” rivestito con carbone vegetale.

Piccola ma dinamica Capriss si sta dando da fare: ha iniziato a consegnare a domicilio (gratuitamente) a Milano e spedisce in tutta Italia.  La storia paradossale? Filippo è allergico al formaggio…

Azienda Bee Fruit di Ferruccio Boschini – Castellucchio - MIELE

Un’azienda nata tre anni fa per hobby, ora è diventata un vero e proprio lavoro. Quando è partita aveva 7 arnie, ora ne ha 140 sparse in varie zone.

Oltre al classico miele si potranno trovare succhi di frutta al miele (unico produttore in Italia), confetture al miele, ma anche mostarde, giardiniere realizzate con la frutta di produzione propria e novità 2020 le creme spalmabili al pistacchio, mandorla e nocciola.

Completano le aziende presenti

la Cooperativa Sociale Archè – Castelgoffredo - ORTOFRUTTA

La Cooperativa ha come fine il perseguimento dell’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi ai sensi dell’articolo 1 della lettera a) della Legge 381/91.
I principi a cui si ispira sono: la mutualità, la solidarietà, la democraticità, l’impegno, l’equilibrio delle responsabilità rispetto ai ruoli, lo spirito comunitario, il legame con il territorio, un equilibrato rapporto con lo Stato e le istituzioni pubbliche.

Ed è proprio per questo legame con il territorio che da qualche tempo la cooperativa Archè ha avviato l’attività di coltivazione di orticole. Un’attività a km zero, i prodotti infatti, vengono venduti ai mercati contadini.

In questa occasione quindi, potrete trovare gli ortaggi di stagione.

L’azienda agricola Corte Speranza di Speranzini Augusto – Roverbella - ORTOFRUTTA 

Un’azienda nata a fine anni ’20 a gestione familiare. Quando la famiglia Speranzini si trasferì dal Veneto a Roverbella, furono i primi a portare la coltura delle pesche.

L’azienda, che si estende per 11 ettari, e partì principalmente con la frutta, pesche in particolare, alle quali poi si aggiunsero mele, kiwi e poi negli anni pere e susine.

Oggi c’è anche l’orto seguito personalmente da Davide, nipote di Augusto.fake watches

La particolarità dell’azienda è che producono frutta e verdura con la “lotta integrata” (semi biologica).

La lotta integrata prevede che vengano usati insetti benigni che  attaccano gli insetti maligni, per cui si ricorre molto meno all’utilizzo della chimica con una maggiore salvaguardia dell’ambiente e della salute.

Oltre frutta e verdura rigorosamente di stagione si possono trovare anche prodotti trasformati come succhi di mela, passate e pesche sciroppate.

Da fine aprile a fine settembre si vende anche in azienda, per il resto dell’anno ai vari mercati contadini.

Manifestazioni