Tutti gli eventi di Sant`Antonio

Il Consorzio agrituristico mantovano si prepara a festeggiare Sant’Antonio con una serie di iniziative per tutti i gusti.

Si comincia sabato 16 gennaio, alle ore 10.30, con la grande benedizione degli animali da compagnia al mercato contadino del Lungorio a Mantova, in compagnia di Don Roberto Fiorini e Don Lino Coraiani, con degustazione di dolci di Sant’Antonio.

Segue, alle 15.30 presso la Dispensa contadina di Strada Chiesanuova 8, il corso di cucina “Al chisöl ad Sant’Antoni”, a cura di Fiorenza Nosari dell’Agriturismo Loghino Sabbioni, che con i suoi preziosi consigli ed aneddoti ci insegnerà a preparare questa prelibatezza tradizionale, che si cucina proprio il giorno dedicato al santo protettore degli animali. Alla conclusione del corso, i partecipanti potranno assaggiare il chisöl accompagnato da salumi. Il corso, comprensivo di degustazione finale, ha un costo di 10,00 € a persona (prenotazioni allo 0376 324889).

Domenica 17 gennaio alle ore 10.15 al mercato contadino di Porto Mantovano con Don Angelo Cavana e martedì 19 gennaio, alle ore 11.00, al mercato contadino di Borgochiesanuova con Don Lino Coraini, un simpatico appuntamento per tutti gli amici a quattro zampe con la benedizione degli animali. Tutti coloro che vorranno portare il loro animale domestico per la benedizione di Sant’Antonio saranno i benvenuti, e al termine non mancheranno i classici dolcetti preparati per l’occasione.

Anche le aziende agrituristiche mantovane sono pronte a celebrare questa importantissima ricorrenza del calendario contadino. Da giovedì 14 a Domenica 17 gennaio all’Agriturismo Porc a l’ora di Roncoferraro, menù dedicato tutto a base di maiale, con riso alla pilota, ossi, fagioli con le cotiche, trippini e l’immancabile chisöl.

Sabato 16 a cena e domenica 17 gennaio a pranzo L’Agriturismo Corte Valle San Martino di Moglia propone come sempre convivio e approfondimenti culturali tra cui, sabato sera, un intervento del medico veterinario Alessandro Camurri a proposito dell’allarme relativo alle carni rosse. Menù tradizionale con tortelli, salamelle a pucìn con polenta, gnocco, gras pistà e dolci sul tema.

Infine, a Pegognaga, l’Agriturismo Figlia delle Rose offre, sabato 16 gennaio alle 20.00, un’apericena con gnocco fritto, salumi e formaggi innaffiato da lambrusco. Il menù del pranzo di Sant’Antonio invece prevede antipasti misti, tortelli di zucca, cotechino e dolci tipici. Le attività in agriturismo si svolgono esclusivamente su prenotazione.