Un angolo di campagna al Festivaletteratura

Con il Consorzio agrituristico mantovano

Nell’anno internazionale dell’azienda agricola familiare il Consorzio agrituristico  mantovano, nei giorni del Festivaletteratura,  ha allestito,  per gli ospiti del festival,  uno spazio in piazza Martiri di Belfiore, in cui, accanto al ristoro de “La sporta del contadino”,  con i prodotti  di fattoria mantovani, saranno  presentate molte varietà della biodiversità mantovana tra cui le giuggiole, i cagapoi, le mele … e le espressioni della creatività artistica contadina.

Saranno, infatti presenti sculture lignee a carattere rurale e una mostra di lavorazioni tradizionali realizzate con colture arboree in via di estinzione, tra cui ceste di vimini, borse di paviera, contenitori di robinia e di midollino, realizzati a mano da contadini mantovani e non made in China.

Nelle nostre campagne, infatti,  la luffa, la saggina (melga), la zucca lagenaria, il salice, la canna comune, la  tifa (la paviera), la canapa,  erano colture arboree molto diffuse e da cui si ricavavano indumenti e contenitori per la vita quotidiana: borse, cesti, giochi per i bambini.

Molte immagini di questi strumenti di vita quotidiana si possono ritrovare in numerosi quadri di nature morte di molti pittori dei secoli scorsi tra cui, per esempio, Felice Boselli, vissuto tra il 1650 e il 1732.

Con l’avvento della  plastica tutte queste coltivazioni sono entrate in crisi e piano piano stanno scomparendo, travolte dalle borsine di plastica e dal Moplen.

Oggi queste colture stanno suscitando un nuovo interesse per il diffondersi di una più ampia coscienza ambientale e salutistica. Possono costituire un’ulteriore opportunità economica per l’azienda agricola multifunzionale se accompagnate alla lavorazione e alla vendita diretta dei manufatti che spesso sono vere e proprie opere d’arte.

Venerdì 5, alle 17.30 aperitivo di  inaugurazione dello spazio in piazza Martiri di Belfiore con ceci salati “in dal scartos”, e altro street food di casa nostra. Il tutto finirà in brodo di giuggiole!

Colture arboree,  manufatti e frutti antichi saranno naturalmente presenti anche al mercato contadino che si terrà sul Lungorio all’indomani, sabato 6 settembre.

 

Il Consorzio agrituristico mantovano sponsorizza l`evento

L`AGRICOLTURA DAL VOLTO UMANO

con Hans Rudolf Herren

6 settembre, ore 14.30

Aula Magna Fondazione Università di Mantova

“Il dibattito sulla sicurezza alimentare e nutrizionale deve prendere le distanze da costose formule magiche e propendere verso soluzioni più economiche, realistiche e testate, che uniscano le conoscenze degli agricoltori con le innovazioni sostenibili e i consumatori con i produttori”. Attivo da decenni nella lotta biologica ai parassiti delle piante e pioniere dell’agricoltura sostenibile, l’agronomo ed entomologo svizzero Hans Rudolf Herren e la responsabile delle relazioni istituzionali per Slow Food Laura Ciacci si incontrano nell’anno internazionale dell’agricoltura familiare, una ricorrenza promossa dalla FAO al fine di mettere in luce i vantaggi di un modello di sviluppo radicato nelle comunità rurali.

News