Lo schermo fiorito

Orti, fiori, giardini, verde urbano

Orti, fiori, giardini, verde urbano: il cinema documentario negli ultimi anni non è rimasto indifferente al bisogno di ritorno alla terra, sempre più diffuso - localmente e globalmente - nelle nostre società occidentali.
Più che il desiderio di una alimentazione sana, più che i timori per il futuro del pianeta, in queste esperienze di orti urbani, di neonate comunità agricole, di riscoperta di frutti e fiori antichi sembra prevalere l`esigenza di una nuova qualità di vita e di relazione tra le persone e l`ambiente, la volontà di tornare a imparare toccando, osservando, annusando, e di ritrovare nel contatto con la terra una parte di noi che sentivamo perduta. Esigenze che portano le persone a mobilitarsi in prima persona, gettando i semi per una possibile trasformazione dei rapporti tra città e campagna e della progettazione urbanistica.
Lo schermo fiorito è una rassegna di tre appuntamenti che raccoglie alcune delle migliori opere a livello nazionale e internazionale legate ai temi dei giardini, dei nuovi contadini, della partecipazione alla progettazione e gestione del verde urbano, delle declinazioni antropologiche della botanica.

 

Lunedì 10 marzo 21.15:
God save the green
di Michele Mellara e Alessandro Rossi — Italia, 2012, 75`
 
Lunedì 24 marzo 21.15
Paradiso ritrovato
di Patrizia Marani — Italia, 2009, 91`

Mercoledì 2 aprile 21.15:
Un pomeriggio con Libereso
di Franco Revelli — Italia, 2008, 40`

Tutte le proiezioni si terranno al cinema Oberdan, via Oberdan 11 Mantova
ingresso: intero 7 €, soci 5 €