Le iniziative del Consorzio agrituristico mantovano alla Millenaria di Gonzaga

Fiera Millenaria di Gonzaga

3-11 settembre 2016

Veniteci a trovare, quest`anno al padiglione 0!

Ecco il ricco programma:

 

 

MULTIFUNZIONALITA’ E PRODOTTI DI FATTORIA (Padiglione 0)

In collaborazione con il Consorzio Agrituristico Mantovano

 Agri birreria, ristoro, punto informazioni   e  mercato contadino in fiera

“Il modo in cui mangiamo determina in misura considerevole il modo in cui si usa il mondo”

 Wendell Berry (contadino ed economista agrario americano).

All’interno del padiglione 0, il Consorzio agrituristico mantovano ripropone l’agribirreria con le birre contadine del territorio, il ristorante “Saperi e sapori di fattoria”, il punto informazioni  ed il tradizionale mercato contadino, con i  prodotti di fattoria locali, preparati con passione, buoni e sicuri.

IL VOLTO GIOVANE DELL’AGRICOLTURA

Nel padiglione 0, nel XV^ anniversario della legge di orientamento(D.lgs. 228/2001), sarà attivo un punto informazioni sull’agricoltura multifunzionale, con la presentazione di tante esperienze di  successo, di schede per sapere tutto ciò che serve per l’avvio di un agriturismo, di un’agribirreria, di una fattoria didattica, di una fattoria sociale, di un’agrigelateria, di un agrinido, di una fattoria aperta e di tante altre esperienze di agricoltura multifunzionale che hanno cambiato in questi anni il quadro dell’agricoltura convenzionale e che  costituiscono, sempre di più,  nuove opportunità economiche per tanti giovani e per  tante donne.  Nel punto informazioni sarà possibile, inoltre, trovare la nuova guida dedicata  all’azienda agricola multifunzionale, curata da Marco Boschetti e Giorgio Lo Surdo, edita dall’Informatore Agrario.

 

DI ZUCCA IN ZUCCA  (XX edizione).

La guida ha raccontato di anno in anno i tanti possibili impieghi della zucca:  in cucina, nella cosmesi, nell’arredo, nella medicina, nell’arte e nella musica. L’edizione di quest’anno continuerà a dare molto spazio ad  esperienze di recupero della biodiversità nella coltivazione della zucca  e di una sua trasformazione in prodotti  alimentari . Una  risposta che ha permesso di  valorizzare la zucca in un momento di pesante delocalizzazione produttiva che ha spostato  la produzione di zucche in Africa  ed in Messico, per cui è fondamentale puntare su produzione di varietà fortemente connesse con il territorio e su innovazioni di prodotto.

 

GUIDA ALLE FATTORIE DIDATTICHE (XXI edizione)

La guida presenta i programmi della rete della fattorie didattiche mantovane per l’anno scolastico 2016-2017 : proposte per la scuola e per la famiglia. Il circuito delle fattorie didattiche registra ogni anno 30.000 visitatori provenienti dalla provincia di Mantova e dalle province contigue.

 

 GUIDA ALLA MOSTARDA MANTOVANA TRADIZIONALE DI FATTORIA (III edizione)

La guida presenta la storia, le modalità produttive e gli abbinamenti della mostarda e riporta un utile schema per condurre degustazioni comparate di mostarde industriali, artigianali e di fattoria.

 

 COLTIVARE IL FUTURO

Guida ai corsi di formazione per l’anno formativo 2016 – 2017. I corsi in programma saranno molti e andranno dai corsi abilitanti per l’attività di agriturismo, di agricoltura sociale, di rinnovo dell’accreditamento delle fattorie sociali, ai corsi di qualificazione dell’ospitalità agrituristica, quali i corsi di lingue, sulla prima colazione, i corsi di web marketing e social media,  i corsi per organizzare la cucina e per trasformare i prodotti, nonché per costruire un’agricoltura più sostenibile

 

 

 

CORSI DI CUCINA ed incontri sul cibo delle fattorie del gusto e del Consorzio

Nel corso della fiera i visitatori potranno conoscere anche il programma completo dei corsi di cucina e degli incontri sul cibo programmati da ottobre sino ai primi di giugno del prossimo anno dalle fattorie del gusto in agriturismo e dal Consorzio, il sabato pomeriggio, presso la sede sociale a Mantova, in strada Chiesanuova, n° 8. In questo stesso periodo, il martedì , si terranno corsi di cucina per operatori agrituristici

 

 Agribirreria e ristoro   “Saperi e sapori di fattoria”

La provincia di Mantova presenta il più alto numero di agribirrifici in tutta Italia. 

Un primato che si consolida con lo sviluppo di nuove strutture e di produzioni eccellenti. Nell’agribirreria sarà possibile gustare tutte le birre mantovane, con i piatti tipici della cucina contadina tradizionale, dal risotto,  ai tortelli, al cotechino con i fagioli stufati, all’hamburger con carni di allevamenti locali e con tante proposte di cibo di strada e di cucina etnica mutuate dalle comunità profughe ospiti a Mantova.

Il Consorzio sarà presente nello spazio degustazioni Mantova Golosa con una festa sulla zucca

Giovedì 8 settembre     dalle ore 19 alle 23 

DI ZUCCA IN ZUCCA. In occasione della presentazione della XX edizione della guida “Di Zucca in Zucca”, si terranno dimostrazioni di cucina con degustazione di piatti di zucca, tra cui i celeberrimi tortelli, e di prodotti trasformati a base di zucca a cura delle rasdore degli agriturismi mantovani. Nel corso della serata dimostrazione di intaglio delle zucche, cibo di strada, corsi di cucina e tanta musica.

 

BAR RISTORO  “Il Pascolo”

Come da tradizione, nella zona attigua al maneggio, sarà attivo il bar ristoro “Il pascolo” con tanta musica, animazioni e ristoro sino a notte fonda, con tanti piatti della gastronomia contadina e con le pizze  preparate con i prodotti del territorio..

 

 

CONVEGNI  “Il valore sociale dell’agricoltura”(Sala convegni, martedì 6 settembre, ore 19)

Quest’anno il convegno del martedì sera sarà  dedicato all’agricoltura sociale e alla relativa legge 18 agosto 2015, n° 141, “Disposizioni in materia di agricoltura sociale”.

  • Ore 19 Proiezione del film “Nuove terre”

Di Francesca Comencini e Fabio Pellarin

Documentario sull’agricoltura sociale in Italia: storie tra loro diverse, ambientate in luoghi diversi, ma tutte accomunate  da esperienze in cui l’attività agricola è il mezzo per promuovere azioni inclusive  di persone a rischio di esclusione sociale.

  • Ore 20.15 Break con prodotti dell’agricoltura sociale mantovana
  • Dibattito 

La  rete delle fattorie sociali a Mantova

Marco Boschetti       direttore del Consorzio  agrituristico mantovano

Il movimento delle fattorie sociali in Italia

Saverio Senni   dipartimento per l’innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali dell’università di Viterbo

Le fattorie sociali in Olanda

Guido Ruivenkamp università di Wageningen (Olanda)

Lo stato di attuazione della legge 18 agosto 2015, n° 141 “Disposizioni in materia di agricoltura sociale”

Marco Carra    commissione agricoltura della Camera dei Deputati

Coordina Giorgio Vincenzi, giornalista, già direttore del mensile “Vita in Campagna”

 

 

Lunedì 5 settembre,

Giornata  d’impegno contro il trattato trans atlantico Europa e Stati Uniti (TTIP)

Incontro con Monica Di Sisto, giornalista, docente di modelli di sviluppo economico alla Pontificia università Gregoriana  di Roma, vice presidente dell’Associazione FairWatch e portavoce del movimento STOP TTIP Italia.

ore 19  nei pressi del cavallo di Troia

“Aveva ragione l’oracolo  -  Intervista al cavallo di Troia dell’Europa”

Presentazione del cavallo simbolo dei movimenti europei di lotta al TTIP

ore 19.30 cena con Monica Di Sisto presso il ristorante agrituristico ( padiglione 0)

ore 20.30 saletta workshop,   vicino alla sala convegni (padiglione 0)

dibattito sugli sviluppi dei negoziati sul trattato TTIP con Monica Di Sito

 

LE  MOSTRE

Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (TTIP): Il patto avvelenato

Per tutto il periodo della fiera sarà allestita una mostra sul TTIP e un grande cavallo di Troia per richiamare l’attenzione dei visitatori sui pericoli insiti nei negoziati in corso tra Europa e Stati Uniti. Il cavallo di Troia è il simbolo delle grandi mobilitazioni che si sono svolte in Europa e che  hanno cercato di fermare un trattato che si rivela sempre più avvelenato ed irto di pericoliper i consumatori e per le piccole e medie imprese, in particolare agro alimentari.

 

 

   Prodotto di fattoria

La vendita diretta coinvolge in Italia più di 300.000  aziende agricole, di cui 350 nella sola provincia di Mantova,  e sono più di 8  milioni i consumatori che ogni anno sono interessati a fare acquisti direttamente dai produttori (Dati Istat). E’ un fenomeno in pieno sviluppo. Negli ultimi 3 anni le aziende orientate alla vendita diretta sono cresciute del 300%. Per le aziende orientate alla filiera corta, il rapporto diretto con i cittadini  rappresenta un’ importante opportunità economica e sociale perché permette di valorizzare il prodotto e la cultura contadina.  La salvaguardia  di queste produzioni  comporta, però, la necessità di poter contare su adeguate strategie di promozione  e di tutela. In  Italia e in Europa, infatti,  lo sfruttamento dell’immagine rurale o del termine “contadino”,  non hanno diritti d’autore. Per questo si pone, sempre più, il problema della tutela di denominazioni che rimandano al mondo rurale, quali “contadino” e  “prodotti di fattoria”, al di là delle denominazioni d’origine. I prodotti industriali, infatti, si propongono spesso  “vestiti” con forti immagini campestri o utilizzano, impropriamente, la denominazione “contadino”. Non esiste solo il  problema dell’italian sounding e delle contraffazioni alimentari del  falso “Made in Italy”, ma anche il problema dello sfruttamento della cultura rurale. I prodotti di fattoria  sono preparati con cura dalle famiglie contadine, trasformando in azienda risorse coltivate con passione e rispetto dell’ambiente. Sono  venduti direttamente dagli stessi agricoltori o dai loro consorzi per  avvicinare  sempre più i consumatori alla produzione, sino al punto da renderli  parte attiva. Questi prodotti sono sempre più richiesti dai consumatori, in quanto si va ampliando la fascia dei consumi agroalimentari orientati a qualità, tradizione, sicurezza alimentare, certezza della provenienza, connessione con il territorio e con il ciclo stagionale, espressione di messaggi ambientali, etici e di attenzione al benessere animale. Sono il frutto di antichi saperi e di tecniche di produzione consolidate nel tempo, patrimonio collettivo di famiglie agricole e di comunità locali. I prodotti di fattoria sono i protagonisti della filiera corta e rappresentano un’importante opportunità per i consumatori e per i produttori.

 

 

Gli spaventapasseri

Gli spaventapasseri costituiscono l’immagine rurale per eccellenza. In fiera saranno esposti molteplici esemplari raffiguranti gli aspetti più diversi dell’immaginario fantastico popolato da questi solitari personaggi, nati per proteggere i raccolti. La tradizionale figura a guardia dei campi rischia di scomparire  a causa della meccanizzazione  del ciclo di semina e di raccolta, all’impiego di erbicidi, ecc). Con l’arrivo della primavera, comunque, insieme  allo sbocciare dei fiori, gli spaventapasseri ricompaiono qua e là nei campi e negli orti. Queste figure,  nate  con funzioni pratiche ma frutto di una creatività che si esprime  con materiali poveri, hanno una presenza discreta e inosservata, che accompagna da secoli la vita delle genti dei campi .

News